Notizie sulle foreste dai media mainstream

Qui troverete le ultime, ma non solo, notizie che coinvolgono le foreste, dall’Italia e dal mondo.

FOCUS.IT

L’Amazzonia andrebbe riforestata: “conservare” non basta più

30.01.2023 – Dal 1985 il bioma amazzonico (la zona della foresta amazzonica più colpita dalla deforestazione) ha perso oltre 870.000 km2 di alberi, un’estensione pari a Francia, Regno Unito e Belgio messi insieme. Oltre a provocare un’inevitabile perdita di biodiversità e danneggiare l’habitat di migliaia di specie, la deforestazione influisce negativamente sul clima, trasformando i polmoni verdi del Pianeta da serbatoi di CO2 a pericolosi emettitori.

WASHINGTONPOST.COM

I lavori più felici, meno stressanti e più appaganti in America.

06.01.2023 – Envy the lumberjacks, for they perform the happiest, most meaningful work on earth. Or at least they think they do. Farmers, too. Agriculture, logging and forestry have the highest levels of self-reported happiness — and lowest levels of self-reported stress — of any major industry category, according to our analysis of thousands of time journals from the Bureau of Labor Statistics’ American Time Use Survey. (Additional reporting sharpened our focus on lumberjacks and foresters, but almost everyone who works on farms or in forests stands out.)

AREZZONEWS.IT

Ettari di foreste spazzate via illecitamente: scattano le denunce

05.01.2023 – I reati di cui dovranno rispondere vanno dalla messa in esercizio di uno stabilimento senza autorizzazione, emissioni nocive diffuse in atmosfera, cambio di destinazione d’uso del suolo e smaltimento illecito di rifiuti liquidi prodotti dagli stoccaggi di cippato lasciati esposti alle intemperie. A finire nel mirino delle forze dell’ordine è stata un’azienda attiva nel settore del taglio boschivo che, proprio in questi ultimi giorni, è stata denunciata alla procura della Repubblica.

BBC.COM

La promessa di batterie dagli alberi.

4.1.2023 – As demand for electric vehicles soars, scientists are searching for materials to make sustainable batteries. Lignin, the stuff that makes trees woody, is shaping up to be a strong contender.

IlPOST.IT

Una pianta che si pensava estinta dai tempi di Nerone forse non è estinta

3.10.2022 – Può darsi che la prima pianta di cui l’umanità abbia documentato l’estinzione non sia davvero estinta. È l’ipotesi di un farmacologo dell’Università di Istanbul, Mahmut Miski, specializzato in farmacognosia, lo studio dei medicinali ricavati direttamente da piante e funghi. Miski ritiene che una rara erba dai fiori gialli che cresce ai piedi del monte Hasan, in Cappadocia, potrebbe essere il silfio, che nell’antica Grecia veniva usato come rimedio per vari malesseri e che nell’antica Roma era molto rinomato come spezia.

LIBERTA’.IT

Le biomasse forestali sono energie rinnovabili? I boschi si incendiano di polemiche

14.11.2022 – Un bosco può essere considerato un “fornitore” di energia rinnovabile? Secondo le normative, assolutamente sì, per due ragioni: gli alberi rappresentano una risorsa teoricamente infinita (perché possono esserne piantati a volontà per farne ricrescere di nuovi) e la quantità di Co2 emessa durante la combustione delle biomasse forestali corrisponde a quella che viene assorbita dai vegetali durante il loro processo di crescita.
Ma si fanno sempre più forti le voci critiche, che chiedono di eliminare le biomasse legnose dalla normativa in vista della conclusione dell’iter di revisione della Direttiva sulle energie rinnovabili (Red), prevista entro fine anno.

IlPOST.IT

Dove sono gli alberi monumentali in Italia

20.06.2022 – Il primo censimento degli alberi monumentali italiani, organizzato dal corpo forestale dello Stato, risale al 1982. All’epoca, per la prima volta in Italia, venne riconosciuto ufficialmente un valore al significativo patrimonio arboreo, da salvaguardare attraverso un’opera di conservazione. Dal 2017 l’elenco degli alberi monumentali è stato preso in carico dal ministero delle Politiche agricole e forestali, che ha il compito di aggiornarlo con costanza.

WIRED.IT

Il drone italiano che segnala gli incendi (e funziona a energia solare)

8.8.2022 – Silenzioso, ecologico, il drone a energia solare Made in Italy vola in modo autonomo per otto ore e segnala automaticamente gli incendi anche molto piccoli (30 centimetri di diametro, come un falò di campeggiatori). Con le sue otto ore di autonomia e con i suoi sensori all’infrarosso può scansionare più di 500 ettari di terreno ogni ora. Potrebbe diventare uno strumento essenziale per contrastare la piaga degli incendi, che ogni anno in tutta Italia distruggono 1500 chilometri quadrati di boschi e foreste. Incendi che, se presi per tempo, potrebbero essere contenuti e spenti sul nascere.

IlPOST.IT

L’ulivo millenario sardo distrutto da un grosso incendio è ancora vivo

20.06.2022 – Alla fine di luglio dello scorso anno, quando un grosso incendio devastò gran parte del territorio del Montiferru, nella Sardegna centro-occidentale, tra i danni più significativi segnalati ci fu la distruzione di un albero millenario. Si pensava che l’albero, un olivastro (Olea europaea oleaster), cioè un ulivo selvatico, fosse morto bruciato dalle fiamme.

ILSOLE24ORE.IT

Conflitto in Ucraina: la crisi dei parquet e la riscoperta del legno locale

15.04.2022 – Gli effetti del conflitto russo-ucraino avranno ripercussioni nel lungo periodo anche per quanto riguarda la filiera foresta-legno. A causa del blocco alle esportazioni di tronchi dalla Russia e Ucraina, si stanno infatti aggravando ulteriormente la crisi dei prezzi e lo squilibrio dei mercati internazionali. Ma è da qui che, secondo Confagricoltura Veneto, bisogna ripartire per valorizzare il patrimonio boschivo locale.

REPUBBLICA.IT

Non solo mais e cereali, la guerra in Ucraina ci toglie anche il legno

14.03.2022 – Dall’Ucraina e dai Paesi sotto embargo arriva il 30% di materiali boschivi. Bonavia (Conaf): “Per sopperire alle mancanze lavoriamo al documento per la strategia nazionale forestale, l’80% dei nostri boschi non ha manutenzione”.

ILSOLE24ORE.IT

Industria del legno senza materia prima: «Serve il blocco dell’export di tronchi dalla Ue»

22.03.2022 – Era l’estate scorsa quando il presidente di FederlegnoArredo, Claudio Feltrin, scrisse alla Commissione europea chiedendo di bloccare l’esportazione di tronchi prodotti in Europa e destinarli a uso interno. Il problema del caro materie prime, tra cui il legname, era presente ormai da mesi e la Russia aveva appena annunciato che dal primo gennaio di quest’anno avrebbe bloccato l’export di questo materiale fuori dai propri confini. Ora, la guerra in Ucraina aggrava il problema, rendendo più che mai attuale quella richiesta. «La scorsa settimana abbiamo avuto degli incontri al ministero degli Esteri e dello Sviluppo economico e abbiamo chiesto di sostenere la nostra istanza a Bruxelles», spiega Feltrin.

DOMANI.IT

Così l’Italia importa il legno e finanzia il regime illegale del Myanmar

20.03.2022 – «È come la droga, una strada la trova sempre». A dirlo è Alessandro Calcaterra, presidente di Fedecomlegno. Lavora nel settore del legno da generazioni e assieme all’associazione nazionale ha seguito negli anni l’evolversi della complessa questione del cosiddetto “teak Burma” ovvero del legno di lusso proveniente dal Myanmar. «Parliamo di uno dei legni più costosi al mondo, che innesca dei meccanismi che sono simili a quelli del contrabbando».

THEGUARDIAN.COM

‘The treeline is out of control’: how the climate crisis is turning the Arctic green

20.01.2022 – In northern Norway, trees are rapidly taking over the tundra and threatening an ancient way of life that depends on snow and ice.

RINNOVABILI.IT

Biden prova a spegnere gli incendi dell’Ovest con 50 miliardi in 10 anni

19.01.2022 – Nel 2021 e nel 2020 gli Stati Uniti hanno visto le loro peggiori stagioni degli incendi. Adesso l’amministrazione Biden prova a cambiare approccio: priorità alle azioni preventive, come roghi controllati e disboscamento selettivo, nei 200mila km2 di territorio più a rischio.

TORINO.CORRIERE.IT

«Gli alberi non sono bulloni, una foresta non nasce in un giorno»

07.12.2021 – «Le piante non sono bulloni. Con la natura non si gioca. Altrimenti combiniamo pasticci». Alberto Peyron è il titolare di Purpurea di Piobesi, uno dei vivai di piante ornamentali e forestali più grandi del Piemonte. Ed è la ditta che sta trattando con la società Ipomagi di Roma la fornitura di buona parte delle piante per la nuova «tangenziale verde» di Torino che vedrà spuntare 70 mila alberi tra Poirino, Carmagnola, Chieri, Baldissero, Grugliasco e altri comuni della cintura. «Siamo sotto stress per la grande richiesta — ammette Peyron — E pensare che fino a qualche anno fa ci capitava di buttare via gli alberi».

INGENIO.IT

Borsa italiana del legno, crediti di carbonio e Superbonus per la crescita della filiera dell’edilizia in legno

08.11.2021 – Negli ultimi anni l’uso del legno in edilizia ha registrato un forte impulso, ma come ha reagito il comparto alle attuali tensioni di mercato? Quali strategie sta adottando la filiera del legno strutturale?  Ingenio ha intervistato Angelo Luigi Marchetti, presidente di Assolegno, associazione di FederlegnoArredo che rappresenta le industrie di prima lavorazione e i costruttori in legno, per fare il punto sui progetti che si stanno mettendo in campo per tutelare il comparto e aumentarne la competitività.

IlBOLIVE.IT

Cop26 e accordi sulla deforestazione: “Il diavolo è nei dettagli”

04.11.2021 – Si parla di COP26, foreste e deforestazione in un contesto di cambiamento climatico. Cosa stanno facendo i governi delle varie Nazioni per fermare la deforestazione? Che ruolo ha nella quota di emissioni di origine antropica? Le risposte a queste e altre domande le trovate in questo pezzo molto interessante del Bo Live.

IlBOLIVE.IT

Piantare alberi non è la soluzione a tutti i problemi

04.11.2021 – “Mille miliardi. Questo sarebbe il numero di alberi da piantare per contrastare il riscaldamento globale e, di conseguenza, il cambiamento climatico. È così che dicono, quando si tratta di dare delle cifre, le numerose campagne per la salvaguardia del clima che vedono nell’azione di piantare alberi su larga scala la soluzione giusta: per citarne un paio, la Tree Trillion Campaign e Plant-for-the-Planet.” Ma è questa l’unica soluzione? Che limiti ha? Ne parla Giorgio Vacchiano in questo articolo scritto da Caterina Corradori.

ILPOST.IT

Le due facce della tempesta Vaia

01.11.2021 – “Tutti, in Val di Fiemme, ricordano cosa hanno fatto il 29 ottobre di tre anni fa, il giorno prima della tempesta Vaia: che strada hanno percorso, che persone hanno incontrato, che cosa hanno mangiato. Hanno la memoria del giorno prima e quella, sgomenta, della mattina, quando si sono trovati di fronte le montagne piene di tronchi divelti dal vento. Insieme al bosco che tanto amavano, sembrava fosse crollato tutto il loro mondo.”

NATIONALGEOGRAPHIC.COM

ENVIRONMENT | See the beautiful, ecologically priceless trees Italy is protecting forever

08.09.2021 – “In questo pezzo di J. Moens per National Geographic si parla di come l’Italia sia riuscita a preservare esemplari di alberi secolari e spesso millenari (più di 22.000!) per motivi naturalistici, ma anche storici e culturali.”

ILPOST.IT

PIANETA | Non importa cosa ha innescato gli incendi in Sardegna

27.07.2021 – “Ogni incendio è causato da due fenomeni distinti: l’accensione delle fiamme e la loro propagazione. Il primo è solitamente quello che riceve più attenzione mediatica, ma quando un incendio boschivo raggiunge le dimensioni di quelli attualmente in corso in Sardegna, il singolo evento di innesco ha poca importanza: contano le circostanze che hanno facilitato la propagazione delle fiamme. Sono più complesse da capire – c’entra il cambiamento climatico, che complica sempre le cose – ma più importanti da conoscere per evitare altri incendi simili in futuro..”

ILGIORNALE.IT

Assolegno: “Gestione dei boschi, bene gli accordi di foresta”

23.07.2021 – “Gli accordi di foresta sono strumenti per ridefinire la proprietà forestale: primo vero tassello per attivare una gestione attiva del bosco. Infatti, senza le dovute superfici, diviene impossibile definire una pianificazione del territorio, rendendo le aree marginali, come quelle montane, ancor più di difficile ammodernamento. Questo strumento può essere anche un volano per un razionale processo di implementazione della viabilità forestale, per facilitare l’ingresso, il taglio e le operazioni di esbosco. E uno strumento per delineare strategie attive di difesa del territorio montano e del suo contesto socioeconomico”.

LINKIESTA.IT

Ecotoni | Come creare foreste più resistenti e resilienti agli incendi

07.07.2021 – “I roghi in Italia sono diminuiti dal 1980 a oggi ma contemporaneamente sono diventati più pericolosi e ingestibili. Non esiste una soluzione semplice per evitare queste catastrofi causate dal cambiamento climatico. Nella terza puntata di Ecotoni Davide Ascoli, docente dell’Università di Torino, spiega che bisogna creare filiere economiche basate sulla prevenzione”

LINKIESTA.IT

Ecotoni | Il bosco rende l’acqua potabile

25.05.2021 – “Ci sono funzioni del bosco che sono evidenti, con collegamenti che si fanno al volo: il legno, l’assorbimento di carbonio dall’atmosfera, il turismo, la sicurezza dei versanti scoscesi. Ce n’è invece uno più invisibile e poco trattato anche nello stesso mondo forestale, per quanto universale e fondamentale per la vita di tutti noi: quello con l’acqua.”

ILSOLE24ORE.IT

Biomasse solide: energia green e filiera corta. Ma fuori dal Recovery plan

03.05.2021 –

C’è un settore in Italia che nonostante incroci tutti gli obiettivi di transizione ecologica quali la produzione di energia da fonti rinnovabili, la sostenibilità ambientale, l’economia circolare, il taglio delle emissioni, la valorizzazione delle aree interne – cioè tutti i target alla base sia del Green Deal Ue che del Next Generation Eu – rischia di restare ai margini. Si tratta del comparto della produzione di energia da biomasse solide che, da un lato, non ha trovato uno spazio specifico all’interno del Piano nazionale di ripresa e resilienza (a differenza ad esempio del fotovoltaico e del biogas/biometano) e, dall’altro, vede avvicinarsi pericolosamente la data della scadenza degli incentivi nazionali.

LINKIESTA.IT

Ecotoni | Il podcast per scoprire i boschi italiani

28.04.2021 – Per cambiare e passare da Barbero e la storia al mondo delle foreste, è arrivato un nuovo podcast interamente focalizzato sull’argomento. Buon ascolto!

SISEF.ORG

Commercio illegale di legname: le foreste si tingono di nero

14.04.2021 – Qualche mese fa vi abbiamo parlato di Illegal logging, qui trovate informazioni aggiornate dalla Società Italiana di Selvicoltura ed Ecologia Forestale. “I traffici internazionali e le attività illegali nel settore foresta-legno fruttano alla criminalità organizzata fino a 100 miliardi di euro ogni anno e rappresentano la seconda voce di “fatturato” dopo quello della droga che vanta il primato di 200 miliardi di euro (fonte: Interpol).”

ANSA.IT

Le piante sensibili all’inquinamento acustico

20.04.2021 – Pare che giovani piante di pino vicino ai pozzi di gas naturale abbiano subito una riduzione della crescita del 75%. Non solo gli animali sono sensibili al rumore, a quanto pare.

ILDOLOMITI.IT

A Bolzano il primo Parco Bioenergetico, l’energia degli alberi che influisce sugli organi umani

19.04.2021 – Campi bio-elettromagnetici, frequenze generate dagli alberi che possono entrare in risonanza con determinati organi o sistemi del corpo. La natura ha da sempre un effetto rigenerante sulla salute fisica e mentale dell’uomo. Non è fantascienza.

THEGUARDIAN.COM

“Le foreste non sono rinnovabili”: il taglio delle antiche foreste svedesi.

16.04.2021 – Un’avventura fotografica che fa vedere come tagliare le foreste più vecchie e naturali non è una scelta responsabile per la biodiversità, specie se si vuole rimpiazzarle con popolamenti monospecifici per la sola produzione di legno.

THEGUARDIAN.COM

Gli indigeni sono di gran lunga i migliori guardiani della foresta.

25.03.2021 – Mentre si fa sempre più vitale proteggere le foreste dell’America Latina, ci si accorge che chi ci vive, in queste foreste, è un ottimo custode, perché ne dipende direttamente.

THEGUARDIAN.COM

L’elefante africano delle foreste è stato ampiamente ignorato. Ora è il momento di combattere per difenderlo.

25.03.2021 – Questa specie di elefante, nella lista rossa IUCN, è stato per molto tempo ignorato, rispetto al suo parente della Savana, anche per un dibattito scientifico sulla reale distinzione tra le due specie. Ora però è stato riconosciuto e questo giardiniere della foresta deve essere tutelato.

REPUBBLICA.IT

La Polonia riprende a tagliare gli alberi della foresta di Bielowieza.

10.03.2021 – Come ci ha raccontato Giacomo Pontara in questo articolo, la Polonia ha ripreso il taglio di una delle foreste più antiche e naturali d’Europa.

NATURE.COM

Le foreste europee hanno oltrepassato un punto di non ritorno.

05.03.2021 – Un articolo di Nature presenta uno studio su come le foreste, dalla Finlandia alla Spagna, stanno perdendo le loro difese contro i venti, gli incendi e gli insetti.

ANSA.IT

WWF, da riforestazione benefici per 140 miliardi euro a 2030

02.03.2021 – Un report del WWF studia l’impatto della riforestazione di almeno 350 milioni di ettari.

NATURE.COM

Potrebbe essere possibile individuare e mappare ogni singolo albero sul pianeta.

14.10.2020 – Un articolo di Nature presenta uno studio su come, attraverso lo studio di immagini satellitari, è stato possibile distinguere le chiome di singoli alberi in Africa Occidentale.

GREENREPORT.IT

Anche gli alberi migrano: nell’Appennino tosco-emiliano li aiuta il Parco nazionale

04.10.20 – Ebbene sì, anche gli alberi sono capaci di migrare, anche se non come ce lo potremmo immaginare (non come gli Ent di Tolkien)… E’ affascinante pensare a degli esseri viventi ancorati al terreno e capaci di spostarsi…

FAO.ORG

Volete sapere come stanno le foreste nel mondo?

04.10.20 – La FAO (Food and Agriculture Organization) ha pubblicato quest’anno il nuovo rapporto mondiale sulle foreste. Questo documento sottolinea l’importanza di questi ecosistemi e ricorda quanto siano fragili. Date un’occhiata qui!

THEGUARDIAN.COM

Nel 2020 gli incendi nella foresta amazzonica sono effettivamente aumentati del 13% (e non è poco)

1.10.2020 – Il braccio di ferro tra il Governo brasiliano e l’Occidente continua, per stabilire le sorti della Foresta Amazzonica, cosa sta succedendo?

THEGUARDIAN.COM

Iniziative anacronistiche in Alaska e dove trovarle

25.09.20 – L’amministrazione Trump minaccia di deregolamentare l’estrazione del legname dalla foresta vergine di Tongass, in Alaska.

EDITION.CNN.COM

Le città americane stanno perdendo 36 milioni di alberi all’anno…

18.09.20 – Ma perché gli alberi sono importanti in città? Ricoprono le auto di foglie, macchie appiccicose di resina, offrono asilo agli uccelli che poi… lo sappiamo! Tuttavia qui però troverete alcuni ottimi motivi per avere gli alberi in città!

RIVISTAMICRON.IT

Incendi in Italia: sempre più frequenti a causa dei cambiamenti climatici

16.09.20 – Questo articolo di Micron parla dei così detti grandi incendi forestali: del loro trend negli anni, di come avranno sempre maggiore intensità, di cosa aspettarsi nel futuro e cosa si può fare per contrastarli…

THEGUARDIAN.COM

Tropical forests losing their ability to absorb carbon, study finds

04.03.20 – “Tropical forests are taking up less carbon dioxide from the air, reducing their ability to act as “carbon sinks” and bringing closer the prospect of accelerating climate breakdown.”

ILPOST.IT

Non basta piantare più alberi per salvare il mondo

13.02.20 – Piantare alberi può essere l’unica soluzione o la più gettonata, per affrontare i cambiamenti climatici? O è solo uno specchietto per le allodole? Il Post lo spiega qui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: